Weekend di sangue sulle strade italiane: morti e feriti, un giovane a...

Weekend di sangue sulle strade italiane: morti e feriti, un giovane a Carlentini

0

Weekend di sangue sulle strade italiane. E’ di cinque morti, e diversi feriti, il bilancio degli incidenti stradali avvenuti nell’ultima domenica di primavera. Sull’autostrada del mare Torino-Savona è morta all’alba una coppia di giovanissimi fidanzati, che tornavano a casa dopo avere trascorso insieme il sabato notte. Aveva appena 18 anni, invece, la vittima dell’incidente avvenuto nel Siracusano, sulla provinciale Carlentini-Brucoli, che è costato l’arresto per guida in stato di ebbrezza all’amico 19/enne. Altri schianti, e altre vittime, a Montelupo (Firenze) e in Trentino, sulla statale 47 della Valsugana. L’incidente più grave all’alba di oggi nei pressi del casello di Carmagnola (Torino), verso il quale era diretta l’Audi Q5 su cui viaggiavano Christian Comandù, 26 anni, e la fidanzata Alessia Cavallone, di 22. Fatale una carambola con altri quattro veicoli, tra cui un bus. Secondo le testimonianze dei superstiti, il suv ha tamponato il furgone di una ditta di catering, carico di generi alimentari, e si è ribaltato. La ragazza è stata sbalzata fuori dal veicolo ed è morta sul colpo, mentre l’auto veniva travolta da un bus, a bordo del quale c’era soltanto il conducente, e da altre due vetture, una Citroen Picasso e poi una Volkswagen Golf. Il conducente della Picasso, nonostante una frattura a una caviglia, ha cercato di estrarre dalle lamiere Comandù, ma ha dovuto scappare all’arrivo della Golf su cui viaggiavano cinque ragazzi di Carmagnola, che sono stati aiutati a liberarsi dalle lamiere dallo stesso conducente della Picasso. Inutili i tentativi di estrarre dalle lamiere del suv il suo giovane conducente, perché l’auto ha preso fuoco. L’autostrada tra Torino e Carmagnola è stata chiusa per oltre sette ore. E’ invece accusato di omicidio stradale il 19enne alla guida di una Bmw 320d che, in provincia di Siracusa, si è schiantata contro un muro ribaltandosi. Per l’amico 18enne non c’è stato nulla da fare, mentre un terzo ragazzo a bordo dell’auto, 17 anni, è ora ricoverato all’ospedale di Lentini. A Montelupo, in provincia di Firenze, ha perso la vita una donna di 73 anni, investita da un’auto mentre attraversava la strada sulle strisce pedonali. L’incidente a meno di 24 ore da quello di Fucecchio in cui una 78enne è stata travolta e uccisa da un pirata della strada ancora ricercato. Sei i veicoli coinvolti infine nell’incidente avvenuto nel pomeriggio nell’abitato di Barco (Trento) e in cui una donna e morta e altre dieci persone sono rimaste ferite.

NESSUM COMMENTO

Rispondi