Intossicazioni nel trapanese, Asp avvia indagini

Intossicazioni nel trapanese, Asp avvia indagini

0
immagine di repertorio by web

Trentacinque scolari dell’Istituto comprensivo “Pitrè Manzoni” di Buseto Palizzolo (Tp) sono rimasti intossicati dopo aver consumato pasti in mensa. I Nas dei carabinieri hanno già provveduto a prelevare del cibo per eseguire gli esami tossicologici. Alcuni intossicati si registrano anche tra i militari della caserma dell’Esercito “Giannettino” di Trapani. L’Asp ha avviato delle verifiche. Pare che la scuola e la caserma siano rifornite dalla stessa ditta. Sono in corso accertamenti anche in tal senso. I primi casi di intossicazione alimentare risalgono a martedì scorso, riferisce l’Ansa, quando almeno 4 militari della caserma “Giannettino” di Trapani, si sono presentati al pronto soccorso del “Sant’Antonio” Abate, con nausea e vomito. Dopo la segnalazione di alcuni casi di sospetta tossinfezione il dipartimento Prevenzione dell’Asp di Trapani ha inviato la segnalazione ai Nas, che hanno proceduto ad effettuare dei campionamenti su alimenti prodotti da una ditta che fornisce i pasti alla caserma.

La mamma di una ragazzina tredicenne di Buseto Palizzolo (Tp), ricoverata nel reparto di Pediatria dell’ospedale Sant’Antonio Abate a Trapani, riferisce “Mia figlia vomita da ieri” e proseguendo aggiunge “Ancora i medici non mi hanno saputo dire se si tratta di un virus intestinale o di una tossinfezione alimentare. A Buseto, nella scuola Manzoni-Pitrè, tutte le classi della materna e della media sono state decimate. C’è un paese in subbuglio. Ho il sospetto che non vogliono creare allarmismo, ragion per cui ci lasciano in sospeso sulla diagnosi, attribuendo la responsabilità al virus intestinale”. “Se a causare il malessere a mia figlia è stata una tossinfezione – dice la mamma della ragazza busetana – presenteremo una denuncia”.

Frattanto il Sindaco ha chiuso la mensa e l’Asp di Trapani in una nota rende noto che  “Dopo la segnalazione, ieri, di alcuni casi di sospetta tossinfezione alimentare ai militari di stanza a Trapani da parte del pronto soccorso dell’ospedale Sant’Antonio Abate, il dipartimento prevenzione dell’Asp di Trapani ha inviato la segnalazione ai Nas”. “I carabinieri – prosegue la nota – hanno chiesto la collaborazione per l’attività ispettiva al servizio Igiene degli alimenti e della nutrizione dell’Asp (Sian) che, insieme ai Nas, ha effettuato già ieri pomeriggio dei campionamenti su alimenti prodotti da una ditta che fornisce i pasti alla caserma che sono stati inviati al laboratorio di sanità pubblica dell’Asp per i risultati”. “Oggi è invece arrivata la segnalazione da parte del sindaco di Buseto Palizzolo al dipartimento prevenzione dell’Asp – aggiunge l’azienda – su un imprecisato numero di alunni del locale istituto comprensivo affetti da sospetta tossinfezione alimentare e quindi il servizio igiene degli alimenti e nutrizione questo pomeriggio farà un’ispezione alla ditta per i campionamenti anche per questo caso. Al momento comunque al reparto di pediatria dell’ospedale S. Antonio Abate non vi sono ricoverati bambini con tale patologia, ma solo per forme influenzali virali. Provvedimenti del dipartimento potranno eventualmente essere attivati appena avuti i riscontri dal laboratorio d’igiene pubblica dell’Asp, che saranno inviati anche all’autorità giudiziaria”.

NESSUM COMMENTO

Rispondi