Anfiteatro romano: Isola Digitale, fra giovani, cultura, giornalismo e mondi d’idee

    0

    Venerdì 13 ottobre alle ore 17 presso l’Anfiteatro romano di Piazza Stesicoro (Catania) si svolgerà Isola digitale, evento culturale e giornalistico che si focalizza sui giovani, sui cambiamenti e sulle nuove opportunità.

    L’evento è organizzato da Sicilian Post che è più di un’idea editoriale che tratteggia con le parole la vita, e con il patrocinio dell’Istituto per i Beni Archeologici e Monumentali del Cnr, dalla Scuola Superiore di Catania e dalla Fondazione Domenico Sanfilippo editore.

    Molti sono i temi che verranno trattati durante l’iniziativa che vede la partecipazione di molti ospiti: per primi, Maria Costanza Lentini (direttore del “Polo archeologico di Catania”), Daniele Malfitana (direttore dell’“Istituto beni archeologici e monumentali, Cnr”), Mario Ciancio Sanfilippo (direttore responsabile de “La Sicilia”), Francesco Priolo (presidente “Scuola Superiore di Catania”) e Saverio Continella (amministratore delegato “Credito Siciliano”). Dopo il loro intervento, alle ore 17,30, Barbara Mobilia di Sicilian Post modererà l’incontro intitolato Interpretare il cambiamento: scommettere sulla Sicilia, in cui alcuni siciliani parleranno dei brillanti risultati ottenuti in diversi campi e delle proprie esperienze. Tra questi, Francesco Mannino, presidente di “Officine Culturali”, associazione nata nel 2009, che parlerà della gestione del complesso del Monastero dei Benedettini di Catania, e Fabrizio Garufi, project manager di Tech Lab Works, società nata nell’ambito degli studi universitari che ha come obiettivo quello di creare un centro di sviluppo soluzioni hardware e software nell’ambito di applicazioni di computer vision.

    Alle 18,30 si svolgerà l’ultimo incontro, Il giornalismo nell’era digitale: raccontare il territorio. Giorgio Romeo, direttore responsabile di “Sicilian Post”, Giuseppe Di Fazio, caporedattore de “La Sicilia”, e Guido Tiberga, caporedattore de “La Stampa”, interverranno a proposito della storia del giornalismo, del suo passato e del suo presente, della dicotomia e della commistione tra cartaceo e digitale, di informazione e territorio. Inoltre, l’evento sarà arricchito da un contributo video di Domenico Quirico, inviato de “La Stampa”.

    NESSUM COMMENTO

    Rispondi