La nutella vale più di Facebook, Ferrero più ricco di Zuckerberg

Secondo l’ultima classifica Bloomberg Billionaires l’imprenditore italiano ha superato il Ceo di Meta nella classifica dei miliardari nel mondo

Che l’ultimo anno non fosse stato uno dei  migliore per Mark Zuckerberg, dopo i grandi investimenti sul metaverso, era risaputo nell’ambiente finanziario, ma un crollo del patrimonio personale di Mark Zuckerberg di questa portata era fuori da ogni stima possibile.

Un classico barattolo di Nutella –

E che Giovanni Ferrero e la sua azienda dolciaria riuscissero addirittura a superarlo nella classifica dei 500 paperoni più ricchi al mondo, con un patrimonio stimato di 38,9 miliardi di dollari, era ugualmente un fatto difficilmente pronosticabile.

Crollo inaspettato

Giovanni Ferrero, con il suo 75%  del gruppo Ferrero e il 100% del gruppo CHT, che supera Mark Zuckerberg, fondatore di Facebook e ora di Meta, nella classifica dei 500 uomini più ricchi del mondo, secondo la classifica di Bloomberg Billionaires  aggiornata alla scorsa settimana è un fatto epocale, che dimostra forse un cambiamento di rotta nelle manovre di alta finanza. Nello specifico Ferrero si piazza, con 38.9 miliardi di dollari di patrimonio stimato, al 25 posto di questa particolare classifica, mentre è soltanto al 28 posto Zuckerberg con soltanto 38,2 miliardi di dollari. A fare la differenza è nella fattispecie il deprezzamento del titolo del colosso dei social network a Wall Street. E qui infatti arrivano le dolenti note per il fondatore di Facebook, le perdite sono aumentate esattamente nell’ultimo periodo, a causa degli ingenti investimenti che Meta sta portando avanti per sviluppare  l’utopia metaverso, che evidentemente, non hanno registrato il riscontro sperato.

Mark Zuckerberg e la sua Meta –

Un’inversione di tendenza

Quello che sta accadendo è una sostanziale una bolla al ribasso per tutto ciò che riguarda il social network e i social media in genere, i conti dei cosiddetti Big Tech americani stanno tirando il fiato e i risultati sono sotto gli occhi di tutti gli addetti ai lavori. Non solo il -69,34% negli ultimi dodici mesi registrati da quando l’azienda di Facebook , esattamente da quando Facebook si chiama Meta e Mark Zuckerberg ha puntato sul futuro del Metaverso, ma anche altri social come Snapchat e Twitter quest’anno, con un aumento su base annua di appena il 3,6%, hanno fatto registrare una crescita dieci volte inferiore rispetto al 2021. Tra i primi dieci ricchi all’inizio dell’anno ci sono Elon Musk , la persona più ricca del mondo, e Jeff Bezos , il fondatore di Amazon, ma  anche loro hanno visto oltre 58 miliardi di dollari di ricchezza spazzati via quest’anno.

Impostazioni privacy