Vendo un rene per salvare la casa, causa debiti

Vendo un rene per salvare la casa, causa debiti

0

“Sono disposto a vendere un rene per salvare la casa”. E’ il disperato appello di un disoccupato marsalese, Antonio Parrinello, 62 anni, la cui abitazione, al civico 18 di contrada Cuore di Gesù, è stata venduta all’asta a causa dei debiti contratti con una banca. Lo sfratto, grazie al sostegno del movimento dei Forconi e altre associazioni, è stato evitato già un paio di volte, ma l’8 ottobre, alle 15, c’è il terzo appuntamento con l’ufficiale giudiziario del Tribunale di Marsala e il compratore. In vista di quella data, il leader locale dei Forconi, l’ex assessore socialista all’agricoltura del Comune di Marsala Martino Morsello, ha diffuso una nota con cui ribadisce che il suo movimento è al fianco di Parrinello, “che dovrà lasciare la casa se non soddisferà la richiesta di 80 mila euro del neo acquirente”. Intanto, Parrinello afferma: “Posso vivere benissimo senza un rene, ma non senza una casa”. L’immobile, spiega la nota dei Forconi, “vale 340 mila euro ed è stato venduto all’asta per 13mila euro”. “Una vendita – prosegue la nota – che avrebbe dovuto essere bloccata dal Giudice dell’esecuzione per eccessivo ribasso. Con l’importo si coprirebbero solo le spese della procedura”.

NESSUM COMMENTO

Rispondi