Trame d’Italia, turismo e cultura a lavoro per la sostenibilità

Trame d’Italia, turismo e cultura a lavoro per la sostenibilità

0

Lavorare la pietra arenaria in Lunigiana, seguire le tracce di Cesare Pavese o dei Templari nel Monferrato, impastare il pane a Matera. C’è una progettualità che potrebbe riguardare anche la Regione Sicilia basata su piattaforma digitale, prosegue l’agenzia dell’ANSA, che promuove i territori al di fuori delle mete più tradizionali attraverso la realizzazione e la vendita di itinerari culturali con approccio “interdisciplinare”, generando occupazione e sviluppo sostenibile: si tratta di Trame d’Italia. I territori che da subito hanno partecipato a questa iniziativa, sono la Lunigiana, il Monferrato e la Brianza, ai quali si aggiungeranno a breve Matera (tra 15 giorni), la Valle Camonica, la Bergamasca e il Mantovano, oltre a molti altri. Il progetto vede il coinvolgimento diretto di privati, per adesso, anche del Fai, di Google, del Touring Club, dell’Associazione Dimore Storiche Italiane, di CGM, di Confcooperative, del Musement, di Valica Fondazione Italiana Accenture, di Fondazione Cariplo ed anche di Ubi Banca.

NESSUM COMMENTO

Rispondi