Stamattina si è conclusa a Catania la festa in onore di Sant’Agata

Stamattina si è conclusa a Catania la festa in onore di Sant’Agata

0
Immagine by L.C.

Applausi e cori di “evviva Sant’Agata”, è il ‘ritorno’ delle reliquie della Vergine e Martire Patrona di Catania in Cattedrale. Si è conclusa intorno alle undici di questa mattina la processione ‘interna’ della ‘vara’ sotto un cielo annuvolato, avviata ieri nei giorni di festa iniziati precedentemente. E che oggi vede già tutti a lavoro per la messa in ordine della Città, ripulendola ad esempio dalla cera rimasta nelle strade. Cera e Candelore, anch’essi elementi tipici della festività patronale.

E’ stata seguita da numerose centinaia di migliaia di persone, c’è chi stima oltre un milione. E’ considerata la terza festa del mondo Cattolico per partecipazione, e l’atmosfera di festa e gioia che si vive fra le persone non solo nella Città di Catania e che accende i cuori e gli animi insieme anche al folklore.

 

immagine by social

Il sindaco di Catania, Enzo Bianco, rallegrato anche per il risultato dell’iniziativa ‘municipio aperto’ che ha trovato un notevole riscontro, in serata, sui social ha commentato “L’avrei fatto anche in un altro momento ma colgo l’occasione delle festività agatine, per lanciare un appello ai miei concittadini. Amate e proteggete #Catania, non soltanto durante la festa. Aiutate il Comune che non naviga nell’oro e tenetela pulita, rispettando i muri barocchi e cercando di essere ospitali con i molteplici turisti, che continuano a crescere di anno in anno. È anche S.Agata che ce lo chiede. Ciò metterebbe in risalto i vostri sforzi e farebbe sentire un comune amore per la Santuzza. Se siamo all’altezza durante la Festa, proviamo ad esserlo di più tutto l’anno”. Frattanto poi la festività si è protratta per tutta la notte. Il rientro in Cattedrale, che è un arrivederci alla Patrona, è stato preceduto dalla salita di via Sangiuliano, la camminata fra le vie barocche e l’emozionante canto delle suore di clausura benedettine.

 

NESSUM COMMENTO

Rispondi