La Marina del Pakistan in visita al 41° Stormo di Sigonella

La Marina del Pakistan in visita al 41° Stormo di Sigonella

0

Martedì 27 febbraio 2018, una Delegazione della Marina delle Forze Armate Pakistane è stata in visita al 41° Stormo Antisom dell’Aeronautica Militare di Sigonella, nell’ambito di un piano di cooperazione bilaterale Italia – Pakistan. A seguito anche una nutrita Delegazione della Società Leonardo che recentemente ha fornito alla Difesa Italiana il velivolo P-72A già operativo al 41° Stormo. Le delegazioni, dopo aver assistito ad una presentazione sulle capacità del Reparto Siciliano, hanno effettuato una visita guidata ai locali Gruppi volo, interagendo con il personale intento a condurre le specifiche attività giornaliere del 41° Stormo. Numerose sono state le curiosità e le domande poste dai militari Pakistani. Particolare interesse e partecipazione, proseguono dalla base, ha suscitato negli ospiti la visione in mostra statica del velivolo P-72A.

Al termine dell’attività c’è stato il tradizionale scambio dei crest e il Capo Delegazione del Pakistan ha espresso parole di vivo apprezzamento alla Forza Armata ospitante per l’accoglienza. l P-72A, realizzato da Leonardo, è un pattugliatore marittimo ognitempo, sviluppato dall’ATR72-600 per il mercato civile e poi modificato con apparati e sensori specifici per assolvere i suoi compiti in ambito militare e rappresenta una soluzione ad interim finalizzata a coprire il gap capacitivo fino al momento in cui ci si potrà dotare di un Long Range Maritime Patrol Aircarft che abbia anche capacità ASW (Anti-Submarine Warfare). Il nuovo assetto è già stato messo alla prova, fornendo il proprio contributo in occasione del G7 di Taormina a maggio. Come il suo predecessore, è assegnato all’Aeronautica Militare ed impiegato dalla Marina Militare: a bordo equipaggi misti delle due Forze Armate operano in piena sintonia interforze, consolidata in quasi cinquant’anni di attività operativa sull’Atlantic. Le potenziate capacità, la buona autonomia e l’attitudine al volo in ogni condizione del nuovo assetto lo rendono fondamentale per il pattugliamento e la sorveglianza dei teatri operativi e per la sicurezza del territorio nazionale, così come per le missioni di ricerca e soccorso per la salvaguardia della vita umana in mare. La capacità net-centrica del P-72A contribuisce, infine, a creare una capacità di sorveglianza persistente a supporto delle esigenze di sicurezza e difesa del Paese.

NESSUM COMMENTO

Rispondi