Giovane trentenne si suicida nel carcere del messinese

Giovane trentenne si suicida nel carcere del messinese

0
immagine di repertorio by web

Un giovane di 30 anni detenuto nel carcere di Barcellona Pozzo di Gotto (Messina), si è tolto la vita. Ne dà notizia il sindacato di polizia penitenziaria Sappe, precisando che il suicidio, avvenuto sabato scorso, è il secondo in un mese a Barcellona. Un dato allarmante, che evidenzia ulteriormente la grave situazione che vivono le persone che nelle carceri vi sono detenute e che vi lavorano. La necessità d’interventi che vadano anche nella direzione, oltre che della sicurezza, della riabilitazione. “La situazione nelle carceri della Sicilia, dove oggi sono detenute circa 6.400 persone rispetto ai circa 6.000 posti letto è sempre tesa ed allarmante”, denuncia il segretario generale Sappe, Donato Capece. “I numeri riferiti agli eventi critici avvenuti nelle celle delle carceri siciliane nell’intero anno 2017 sono inquietanti: 620 atti di autolesionismo, 119 tentati suicidi, 664 colluttazioni e 75 ferimenti. Tre sono stati i suicidi di detenuti e tre le morti in carcere per cause naturali, riferisce l’Ansa. Le evasioni sono state 8 da istituti penitenziari e 12 a seguito della concessione di permesso premio, semilibertà e lavoro all’esterno”.

NESSUM COMMENTO

Rispondi