Fu sempre aperto il Libro delle opere pubbliche, tutti a lavoro per...

Fu sempre aperto il Libro delle opere pubbliche, tutti a lavoro per l’obbiettivo comune

0
Mit

Vi è da sempre la tendenza a categorizzare tutto, tendendo a differenziare così già tutti e tutto. E in questa falsa riga storica, da parte dello Stato (intendendo tutte le componenti: Commissioni, Ministeri, Enti, Regioni, Città, Comuni, e più) e delle associazione di categoria  e delle professioni riprendono e proseguono i lavori di censimento, studio, analisi, condivisione e verifiche delle opere pubbliche dell’Italia condotti in questi anni. Mentre le varie componenti politiche regionali e nazionali ipotizzano anche la messa in discussione del codice degli appalti, o parti dell’anche documento infrastrutturale statale che, con le debite autonomie, fatte eccezioni per le deroghe, regola anche la conduzione e gestione dei lavori in Italia.

NESSUM COMMENTO

Rispondi