Europa: proposta di bilancio, riduzione fondi coesione aumento anche per l’immigrazione

Europa: proposta di bilancio, riduzione fondi coesione aumento anche per l’immigrazione

0

La proposta di bilancio Ue per il 2012-2017, che non dovrebbe coinvolgere già l’Inghilterra, prevede la riduzione di circa il 5% in differenti fondi di spesa europei, compresa la politica agricola comune, vedendo più che raddoppiate o quasi le risorse per migranti, Erasmus e giovani, sicurezza, digitale e ricerca. Si tratta di un aumento totale di risorse in questi settori pari a 109 miliardi di euro. E’ quanto propone la Commissione Ue. L’ aumento delle risorse, -info agenzia Ansa-, destinate alla trasformazione digitale e nuove reti raggiunge quota 12 miliardi. Inoltre gli investimenti in ricerca e innovazione vengono aumentati del 50%, con 100 miliardi messi da parte per i programmi Horizon ed Euratom. Per i giovani, la Commissione Ue propone più del doppio delle risorse, con 30 miliardi per Erasmus+, 1,3 miliardi per il Corpo europeo di solidarietà (iniziative sociali, lavorative e solidali) inclusi 700 milioni per l’Interrail gratuito.

La proposta di aumento della capacità di spesa, prosegue l’agenzia dell’Ansa, riguarda anche la gestione delle frontiere esterne, della migrazione e dell’asilo. Salgono ulteriormente anche le risorse per la sicurezza, che arrivano così a quota 4,8 miliardi, oltre alla istituzione del Fondo per la difesa da 13 miliardi, mentre gli investimenti necessari per facilitare la mobilità militare nell’Ue saranno garantiti dalle risorse della Connecting Europe Facility (Cef). L’azione esterna dei servizi oggi gestiti dall’Alto rappresentante Federica Mogherini vedrà accrescere i finanziamenti del 26% per arrivare a 120 miliardi.

NESSUM COMMENTO

Rispondi