Cultura e Tecnologia: Debutta il Grand Tour d’Italia di Google

Cultura e Tecnologia: Debutta il Grand Tour d’Italia di Google

0

Tutti in prima fila al Palio di Siena, per toccare quasi con mano la trepidazione dei cavalli delle contrade in gara; per giungere a Palermo, fin sul palco del Teatro Massimo; e tutti i segreti delle opere di Canaletto, con dettagli così ravvicinati come mai sarebbe possibile, seguendo il corso del Canal Grande di Venezia o sotto ai fuochi d’artificio per la Festa del Redentore alla Giudecca. Passando da Roma, la città dalla storia senza fine, ma anche il nuovo, forse insospettabile, regno della Street Art. Debutta così il Grand Tour d’Italia di Google, viaggio virtuale tra capolavori e tradizioni del paese, raccontati attraverso la tecnologia, sulla piattaforma Google Arts and Culture, sul sito g.co/grandtour o eccezionalmente “dal vivo” e gratuitamente al Macro Testaccio di Roma il 2 e 3 dicembre.

Un progetto, presentato oggi dal direttore Public Policy di Google in Italia, Grecia e Malta, Giorgia Albertino, con il sindaco di Roma, Virginia Raggi – e realizzato con Comitato Giovani della Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco, Outdoor Project by nufactory, Musei Civici di Venezia, Accademia dei Fisiocritici, Consorzio per la Tutela del Palio di Siena e Teatro Massimo di Palermo – che richiama sin dal nome le grandi avventure nel nostro paese dei viaggiatori di ‘700 e ‘800. Ma se un tempo il Grand Tour, raccontato da Stendhal come Goethe, era appannaggio solo di pochi fortunati, “Google oggi lo reinventa – dice la Albertino – celebrando il passato per definire il futuro”.

Un esperimento, aggiunge la sindaca, che “consente di democratizzare la possibilità di viaggiare” e “riscrivere i canoni di una città come Roma che non vogliamo sia percepita come un museo”. Da tutto il mondo, gli utenti potranno scoprire l’Italia con 4 città, 10 cardboard tour, 25 video, 21 tour con tecnologia street view, 38 mostre digitali, oltre 1300 immagini. Al Macro Testaccio, poi, con il visore Google DayDream sarà possibile immergersi nella vita di 17 contrade di Siena. Google Earth VR accompagnerà a Palermo, tra le meraviglie dell’architettura normanna. La realtà aumentata di Google riscoprirà la statua di Pasquino, dove i cittadini di Roma affiggevano invettive contro il potere. Il tutto arricchito da 4 installazioni in 3D, con tecnologia Tilt Brush.

NESSUM COMMENTO

Rispondi