Belluno la prima Città per qualità della vita, in fondo Caserta

Belluno la prima Città per qualità della vita, in fondo Caserta

0

E’ Belluno la capitale d’Italia per qualità della vita, seguita in classifica da Aosta, che lo scorso anno era in vetta, e Sondrio. In coda Caserta, preceduta da Taranto e Reggio Calabria. E’ quanto rileva il Sole 24 Ore nella sua annuale indagine nelle 110 province italiane, e pubblicata oggi. Arretrano le grandi aree urbane, con Milano che scende dalla seconda alla ottava posizione. Roma, che ne perde undici, è ora ventiquattresima. Torino perde cinque posti ed è quarantesima. Crolla di ben 21 posizioni Genova, che è ora 48sima. Napoli (stabile al 107esimo posto). Cambia poco a Palermo (97esima, guadagna due posti); fra le altre città siciliane mentre alcune perdono qualche posizione, altre ne recuperano attestandosi comunque nella parte inferiore della classifica: Ragusa all’ottantesima posizione, Enna all’ottantaquattresima, Siracusa all’ottantottesima, Messina ottantanovesima, Caltanissetta novantaduesima mentre Catania alla novantatreesima, Agrigento novantaseiesima e Trapani alla novantanovesima.  già nelle parti basse delle classifica. L’indagine viene realizzata misurando ricchezza e consumi, lavoro, ambiente e servi, demografia, giustizia e sicurezza e cultura. Da quest’anno vengono presi in esame parametri nuovi come acquisti online, gap retributivo di genere, spesa in farmaci, consumo di suolo, anni di studio degli over 25 e indice della litigiosità nei tribunali. Vien fuori che sono le Alpi il comune denominatore del buon vivere, visto che i primi sette posti della classifica sono occupati da province di montagna. E anche che il divario tra Nord e Sud tende sempre più ad ampliarsi, tanto che per trovare la prima provincia meridionale bisogna scendere fino al 52esimo posto di Oristano. Le aree centro-settentrionali, infatti, non solo ribadiscono i loro primati storici negli indicatori economici, dalla ricchezza al lavoro, ma guadagnano spazio anche in ranking, come demografia e tempo libero, un tempo appannaggio dei territori del Sud. Milano resta al top per ricchezza e consumi, conquistando il primato nel Pil pro-capite, nell’importo medio delle pensioni e nei depositi bancari. I voti migliori per il consumo di suolo e l’emigrazione ospedaliera vanno invece a Sondrio, che guadagna il podio dell’area ambiente e servizi. Aosta è la provincia dove si sta meglio quanto a densità abitativa, mentre la provincia più sicura è Verbano Cusio Ossola. Firenze supera Roma e si aggiudica il primo posto per cultura e tempo Libero. Ma la grande sorpresa del 2017 è Ascoli Piceno, che nel ranking generale guadagna 27 posizioni, risalendo al 15esimo posto, e vince la medaglia d’oro nella categoria Lavoro e Innovazione.

NESSUM COMMENTO

Rispondi