A girare per la Sicilia, tra la Cultura variegata dei tempi

A girare per la Sicilia, tra la Cultura variegata dei tempi

0

Anche oggi l’insieme di tutti i problemi o per lo meno situazioni più o meno contingenti che da sempre esistono, a cui di volta in volta vengono dati differenti significati in base alle necessità del momento e di chi ha la possibilità di dirle, e che riguardano anche l’Italia sono oggetto del dibattito pubblico e privato. Quindi non è questo, almeno per oggi, l’argomento di cui scrivere. Quanto riportare delle considerazioni che provengono dalle persone qualunque, ovvero coloro che pur non essendo nelle prime e ultime e neanche nelle pagine frattanto di quotidiani e quant’altro, in un senso e nell’altro mandano avanti questo paese Italia in generale e Sicilia in particolare. Quì in questa regione sempre lì per andare oltre, e che mai ci arriva, capita oggi come ieri a girare per strada tra la gente, in negozi, a mare, tra i ristoranti, di sentir dire quanto questa terra possa essere fantastica e come le altre regioni d’Italia e del Mondo possa far vivere e lavorare insieme alla Cultura e il Turismo tenuto anche conto di tutte le bellezze naturali e non che sono presenti.

È un argomento che numerose volte è stato affrontato, a cui oggi è possibile aggiungere alcune considerazioni. Poiché vero è che sono numerose le opere d’ingegno e le specificità naturali, eppure è altrettanto vero che molte di queste seppur in maniera differente è possibile trovarle anche altrove. Ed è forse proprio questa una delle grandi potenzialità di quest’isola, il fatto che quì sono presenti le differenti culture che hanno attraversato l’antichità per giungere al presente. Motivi, come verso altrove, per viaggiare. Probabilmente è anche in questa direzione che infatti vanno i progetti di valorizzazione territoriale, che con l’ausilio delle nuove tecnologie mettono in rete e proiettano fuori i tentativi di valorizzare per la fruibilità e l’incuriosire globale. Probabilmente vanno anche in questa direzione gli sforzi della regione Sicilia, di mettere in rete porti e aeroporti (tra collaborazioni e proprietà pubbliche e private) per la valorizzazione e la facilità d’accesso all’isola.

Eppure tutto ha valore sinché qualcuno o per convenzione tutti gli da tale valore, finché non cambia e viene a sostituirsi. Poiché come la memoria, la più lunga è comunque breve rispetto ai tempi del Mondo, così le Persone e il valore dato ad esse rispetto a degli interessi che possono essere di breve, medio o lungo periodo. Proprio in questo senso, dove in Sicilia, oltre alla Cultura e il Turismo molto di più si lavora e vive di costruzioni, così anche inizia ad apparire sempre più rilevante il tema dell’energie rinnovabili.

Sole, Mare, Aria e Terra che in Sicilia essendo in abbondanza, insieme alla natura, all’agricoltura, le industrie che potrebbero collegarsi se non già collegate, possono rappresentare un’enorme potenziale dove già non lo rappresentano. Quindi anche in tal senso il vantaggio che in Sicilia potrebbe esserci in termini diffusi, e quindi per l’Italia, si disperde via via che si considerano territori più ampi e via via quindi che gli interessi diventano generali ovvero più grandi di quelli internazionali. E lì, dove spesso vige soltanto la logica dei numeri, oggi giorno probabilmente non si è in tanti a discutere e del domani chissà.

NESSUM COMMENTO

Rispondi